Blog

Solidarietà al popolo curdo

Rodin è stato un ospite del progetto Ripa dei Settesoli nel 2014: qualche mese prima era arrivato in Italia, negli occhi ancora l'orrore della guerra in Siria e nel cuore il ricordo della sua famiglia unita e felice, prima dell'inizio del conflitto. In pochi mesi, ha imparato la lingua italiana e dopo aver ottenuto lo status di rifugiato, ha trovato lavoro in un ristorante. Oggi è diventato un uomo perfettamente integrato nella nostra società e sogna un futuro con la ragazza che è diventata sua moglie da pochi mesi. Nei suoi occhi, abbiamo riconosciuto la fierezza e l'orgoglio del popolo curdo.

Odore di casa

Sono arrivato a Ripa dei Settesoli all'età di 21 anni, dopo aver vissuto in una casa famiglia per minori. I frati mi hanno preso per mano e sono uscito dalla mia solitudine: ho scoperto che solo nelle relazioni sincere, quelle che ti fanno sentire amato e che ti permettono di crescere, potevo ritrovare me stesso. Per me l'esperienza a Ripa è stata una finestra spalancata dal quale mi sono potuto affacciare per fare i conti con le ferite del passato: il rapporto burrascoso con la mia famiglia d'origine, soprattutto con mio padre, con cui mi sono riconciliato Ho capito che mi aspettava un nuovo cammino: mi sono diplomato, ho trovato lavoro grazie all'aiuto di una volontaria che ha creduto in m

Post recenti
Archivio
Cerca per tag
Non ci sono ancora tag.

VIENI A TROVARCI O CONTATTACI

  • Bianco Instagram Icona
  • Facebook - White Circle

Progetto d'accoglienza Ripa dei Settesoli

Frati Minori Lazio Onlus

Convento San Francesco a Ripa

Piazza San Francesco d'Assisi, 88

00153 Roma

Tel. 06 5819020 - 327 17 90 333

ripadeisettesoli@gmail.com

 

 

© 2019 Ripa dei Settesoli